logo

Preparare un buon tè

tèIl tè di cui vogliamo farvi innamorare è quello che si acquista sfuso: in foglie attoricigliate, spesso intere e belle da vedere quanto buone da bere. Quello della tradizione, quello preparato nella teiera, fedeli ad un rito che ti riavvicina al vero ritmo della vita e al piacere di viverla.

Gli ingredienti  per la perfetta preparazione di questa bevanda sono: l’acqua e le foglie di tè. Non meno importanti, gli accessori.

La regola recita: un cucchiaio per tazza (in relazione alla capacità del recipiente) e uno per la teiera. Il tempo di infusione non dovrebbe mai superare i 5 minuti e se si gradisce è consentita l’aggiunta di latte.

I tè che preferisci

Verdi: Verde cinese, Oolong, Bianco, Kukicha, Bancha

Neri: Ceylon, Darjeeling, English Breakfast, Nero, Earl Grey

Ci sono tè da mattina, da pomeriggio, da sera o per tutta la giornata. L’indicazione va verificata per ogni singolo tè. In linea di massima i tè verdi sono da evitare da sera, ma perfetti dopopranzo e nel pomeriggio. I tè neri  sono ottimi per colazione  ma anche per dopopranzo e nel pomeriggio.

La teiera

La terracotta, l’argento, il peltro e la ghisa sono particolarmente adatti a i tè forti (Ceylon, Assam, tè africani). la porcellana invece è l’ideale per i tè più leggeri, come quelli verdi e l’Oolong.
La teiera va riscaldata prima di versarvi le foglie e l’acqua bollente. E perché le foglie così riscaldate hanno modo di sprigionare tutta la loro fragranza, e perché la temperatura si tiene più a lungo e l’infusione riesce meglio.
Molti scaldano la teiera con un po’ di acqua bollente che poi gettano via, ma autori più ortodossi assicurano che il tè va versato in una teiera perfettamente asciutta e consigliano di scaldarla tenendola qualche minuto in un recipiente più grande pieno di acqua bollente.
Le foglie andrebbero poste nella teiera prima di versarvi l’acqua e lasciate libere. Ma se proprio preferite usare un filtro, badate di lasciare alle foglie spazio sufficiente per espandersi.
Come la caffettiera, la teiera non va mai lavata con detersivi, né asciugata all’interno: solo così potrà formarsi quella patina bruna che permette la preparazione di una buona tazza di tè.